Annunci

Scavare fossati – nutrire coccodrilli

Allora.
Premesso che non volevo fare foto alla mostra di ZeroCalcare, perché volevo solo godermela in quel momento e in quello spazio, alla fine ho ceduto qua e là, perché alcune cose mi hanno regalato un’emozione tanto intensa che ho avuto paura di vederla sbiadire col tempo, sepolta tra i ricordi, mentre io avrei voluto riviverla, avrei voluto che qualcosa me la risvegliasse istantaneamente, ogni volta ne avessi avuto bisogno o voglia.

E quindi ho fatto ‘ste 5 foto.
(La foto in anteprima è di Giovanni Santoni.)

E quanto segue è il perché, con tutto ciò che avrei potuto fotografare, ho scelto di scattare proprio ’ste foto qua.
(Sostanzialmente può anche non fregarvene niente, sì, avoja, passate pure oltre senza remore di sorta.)

Foto 1 • Welcome to Rebibbia.

Non ho mai visto il murales di Zerocalcare. Vederlo riprodotto sulla parete che ti accoglie alla sua mostra ha compensato un pochino tale mancanza.
È che: “Qui ci manca tutto – Non ci serve niente” è qualcosa come: “Hogwarts will always be there to welcome you home”.
(Non si vede in foto perché la capoccia di una tizia ha rovinato tutta la magia)

Foto 2 • Ipocondria.

Il riassunto della mia vita in una canzone, scoperta grazie a un amico che me l’ha mandata il giorno del mio venticinquesimo compleanno. Preciso.
(Giancane e Rancore con ZeroCalcare fanno un trio che rasenta la perfezione.)

Foto 3 • Genova 2001

Non ci sono commenti.
E in ogni caso nessun rimorso.

Foto 4 • Macerie prime

Macerie prime (entrambe le parti della storia) è stato il libro giusto piombatomi addosso al momento giusto, mi ha fatto riflettere forse più di tutto ciò che ho letto in vita mia e m’ha fatto prendere la decisione più grande e importante della mia vita (fino ad oggi).

• Foto 5 – uscita

Più la guardo, più rido. (Come mi succede con più o meno ogni cosa in cui c’è lo zampino di ZeroCalcare.)

Fine

Mo’ torno a scavare i miei fossati e nutrire i miei coccodrilli e fare post mediamente scemi e brutti, ciàcià

Annunci

Non sono sempre stanca: mi disegno così.

Un commento

Rispondi a gaberricci Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: