Non sono sempre stanca: mi disegno così.

2 commenti

  • gaberricci

    Posso aggiungere un punto alla discussione (che in realtà hai toccato anche tu)? Tutti questi discorsi sono fallaci perché non toccano un punto fondamentale del problema: quello della contingenza. È vero che tutte le vite importano, che non si dovrebbe discriminare nessuno… ma IN QUESTO MOMENTO storico non sono gli uomini/i bianchi/gli eterosessuali ad essere discriminati per il loro sesso/colore di pelle/orientamento sessuale, e quindi è SACROSANTO che si lotti per i loro diritti. Perché tutti gli altri, e cioè quelli che fanno questi discorsi, quei diritti (e, spesso, anche molti privilegi) CE LI HANNO GIÀ!

    • Sted

      Mi verrebbe da chiedere: e quando mai lo sono stati?
      Per dire che al di là del momento storico, direi che è fondamentale guardare alla società in cui viviamo, come è strutturata, su quali privilegi si basa. Se una persona lo facesse seriamente, capirebbe quanto sia assurdo parlare di razzismo e sessismo al contrario, misandria, eterofobia ecc. E che chi lo fa, lo fa solo per mantenere lo status quo e mettere a tacere chi porta avanti lotte essenziali per il raggiungimento di quella tanto agognata parità

Condividi la tua opinione!1!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: