La solitudine delle donne

Queste sono le parole che ho avuto in testa per mesi: “Ti aspetto sotto casa e ti ammazzo“.
Parole che talvolta ancora rimbombano nella mia testa quando torno a casa di notte da sola.
Questo succede quando hai un ex violento e tutti fanno finta di niente.

Oggi leggo di una donna che si è pagata il funerale prima di essere uccisa, perché lo sapeva che sarebbe successo. Sapeva che sarebbe finita così.

Penso alla solitudine che deve aver provato per arrivare a tanto.

Penso sia la stessa solitudine che ho provato io.

La solitudine che provi da vittima, grazie a un sistema che, permeato da quella stessa cultura maschilista che cresce gli individui violenti, ti abbandona a te stessa.

La violenza sulle donne è un problema sistemico in questo senso.

E io sono stanca di tutto questo e della facilità con cui in troppi ancora fingono di non vedere.

(E no, non voglio muovere a pietà, sono incazzata come una bestia ogni volta che leggo il bollettino femminicidi. Quasi uno al giorno, ultimamente)

Sted

Non sono sempre stanca:
mi disegno così.

Articoli consigliati

Condividi la tua opinione!1!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: