Malinconia, nostalgia, malattia, morte: insomma parlo dell’estate

Due giorni fa ho ritrovato ‘sta foto nei meandri del computer, in una di quelle cartelle che stanno dentro altre cartelle che stanno dentro altre cartelle. Oh, le mie ansie mi hanno costretta a gestire così il computer, ché se vedo il desktop disordinato ho paura che mia madre arrivi minacciandomi col piumino. Comunque guardando […]

Read More

July 20th

Everything feels so weird, and I feel out of place. I’m feeling the same way you feel when you come back home after being away for a while. As if I don’t belong here yet, but neither I belong to place where I was until a few hours ago anymore. Everything feels so unreal. Including […]

Read More

Legittima difesa

1) CONVERSAZIONI HONESTE: 2) UNA PISTOLA IN FAMIGLIA 3) QUANDO IL RAZZISMO INCONTRA IL MERCATO DELLE ARMI LIBERE, L’IMMIGRATO È UN UOMO MORTO (Dati REALI qui —> http://www.infodata.ilsole24ore.com/2018/06/13/rifugiati-europa-quanti-vivono/?refresh_ce=1 )

Read More

20 giugno – Come le onde

*Questo post è stato scritto il 10 giugno 2018. L’ho pubblicato in inglese (Waves) due giorni dopo, e me lo sono tenuta in italiano per la rubrica I am the change, che aggiorno ogni 20 del mese. Per un caso totalmente fortuito, due sere fa, lunedì 18 giugno, ho letto il nuovo libro di ZeroCalcare, […]

Read More

Dignità col blocco

Sto nel bel mezzo di una crisi mistica (cioè una delle tante che mi prendono quotidianamente). Non so più se ‘sto blog (come altre cose) lo mando avanti per me, per altri o solo per avere qualcosa di quasi concreto a cui potermi aggrappare, qualcosa che ho fatto e ci sono le prove. Ma poi […]

Read More

Waves

Have you ever felt like something big, heavy, hard to handle was coming at you? I have. Pretty often. It’s like an alarm that tells me I’m about to fall again. It’s like my body is warning me, telling me: “Hey, here we go. It’s coming back. Hold on tight.” It’s just like the waves. […]

Read More

Just try

I’m my own worst enemy. This is a quote from one of my favorite Linkin Park songs (“Given up“) and it represents me so well: I can be my worst enemy from time to time (which means: almost every day). I feel like I’ve always been telling myself: “You’ll never be able to do that“. […]

Read More

Niente di nuovo sotto il sole

Al di fuori del mondo calcistico, è raro vedere il popolo italiano provare il sentimento che oggi aleggia su Facebook: lo sdegno. Sentimento sconosciuto ai più fino ad oggi, e che tornerà sconosciuto da domani. Ma oggi abbiamo fatto un gigantesco passo in avanti: abbiamo capito che comanda l’Europa dello spread, delle banche, della finanza (e quindi votare […]

Read More